vini feste natalzie

Avete mai pensato al menu di Natale o Capodanno partendo dai vini e non dai pasti? Inevitabilmente si parte sempre dai piatti: proviamo, per una volta, a pensare prima ai vini, sperimentando un nuovo modo di dare importanza al nettare degli dei. Il buon vino ha la stessa importanza del cibo in un menu ed è indispensabile per esaltare i sapori di qualsiasi ricetta, soprattutto nelle ricorrenze speciali. Chi desidera cimentarsi in una nuova avventura, scegliendo il vino giusto da portare in tavola durante le festività natalizie, troverà qualche consiglio per scegliere il giusto vino in abbinamento ai menù di Natale.

I vini per la cena della Vigilia di Natale

È la cena che apre le danze alle feste natalizie, oltre a essere quella dove, per tradizione, il pesce è il principale protagonista. Un vino rosato a base Negramaro, il vitigno rappresentativo degli eccezionali vini del Salento, è sicuramente quello che potrà guidare la preparazione di antipasto con crostacei pregiati, molluschi saporiti e pesce affumicato e di qualità ma anche un buon accompagnatore di formaggi freschi o stagionati.
Per il brindisi un vino frizzante bianco come l’Animè, fresco e vivace prodotto da uve verdeca: sarà molto facile abbinare a questo vino un dolce tipico tradizionale a base di mandorle, nocciola, cioccolato o crema. Potete anche optare per un buon calice di Primitivo.

I vini per Pranzo di Natale

La presenza di pietanze a base di carne è imprescindibile nel pranzo di Natale. Partire da un Salice Salentino rosso ci aiuterà ad abbinare i primi piatti: cappelletti al ragù, lasagne, ravioli di brasato si sposeranno straordinariamente in un tripudio di gusto! Il Malvasia nera sarà sicuramente un vino molto apprezzato da abbinare ai secondi piatti di arrosto, polpettone, parmigiane, salsicce o stufati, con i loro contorni di verdure di stagione e insalate. Un calice di Fiano renderà la presenza del dolce molto amabile e apprezzata.

vini per natale salento

I vini per Capodanno

Il profumo del vino per la cena di Capodanno dovrà essere molto speciale: il Salice salentino e il Rosato sono senza dubbio due vini gradevoli, speziati e di pregio che sapranno accogliere gli antipasti di Capodanno. Un rosato soddisferà ogni palato, soprattutto quelli maggiormente raffinati; è un vino delicatissimo, con sfumature preziose di lamponi e apprezzati frutti rossi, un vino che non deluderà nessuno!

Immancabile per il brindisi per salutare il vecchio anno e accogliere pienamente il nuovo, all’insegna di ogni felicità è di rito con il classico spumante, oppure in alternativa con un vino bianco frizzante.

I vini migliori per i dolci delle feste

Sicuramente i vini dolci sono quelli ideali da abbinare ai dolci: non si tratta di un giro di parole ma di un enunciato adatto per accompagnare le tradizioni dolciarie delle feste. Sulle tavole con la tovaglia rossa natalizia non mancheranno mai i dolci lievitati, panettone e pandoro. Il vino che potrà accompagnarli dovrà essere un bianco liquoroso: il Malvasia liquoroso dolce è quello che li esalterà. Se prevedete un dessert a base di cioccolato o di crema, è l’ideale per accompagnarli, sia che siano al cucchiaio o sotto forma di torroni, biscotti secchi o praline.

Il consiglio è quello di scegliere vino di qualità, che possa esaltare i sapori del cibo anche a Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *