AL TERRAMARE PRIMITIVO 2012 L’ARGENTO DELLA SELEZIONE DEL SINDACO 2014

Buon piazzamento per la nostra cantina, unica pugliese in tandem con  un’altra siciliana fra le premiate di tutto il Mezzogiorno d’Italia, che si è vista aggiudicare la medaglia d’argento per un vino poco conosciuto ma apprezzato da quei tanti consumatori che amano i primitivi con un tenore alcolico moderato.

Questa mattina nella bellissima cornice delle sale del Campidoglio a Roma, verrà premiato con la medaglia d’argento uno dei tre primitivi prodotti dalla nostra cantina nell’ambito del “Concorso Enologico Internazionale Selezione del Sindaco” . Si tratta del Terramare Primitivo IGT Salento 2012, un vino intenso e complesso dallo straordinario rapporto qualità/prezzo.

Questo concorso, che ha come obiettivo quello di promuovere le aziende e i territori che producono vini di qualità (DOCG, DOC e IGT) in piccole partite, cioè in un quantitativo che va dalle 1.000 alle 50.000 bottiglie, ha visto la partecipazione di più di mille cantine tra italiane e straniere.

Promotori del concorso sono l’Associazione Nazionale Città del Vino Recevin (la Rete Europea delle Città del Vino), con il patrocinio scientifico di OIV (Organisation Internationale de la vigne et du Vin) e l’autorizzazione del Ministero per le politiche agricole.

“La selezione del Sindaco” è un concorso enologico itinerante perché ha come intento quello  di valorizzare al meglio tutti i territori delle Città del Vino. A partire dalla sua prima edizione che nel 2002 si è svolta a Siena, la manifestazione ha percorso l’Italia dal nord al sud coinvolgendo Conegliano (2003), Alba (2004), Roma (2005), Ortona(2006), Monreale (2007), Cividale del Friuli (2008), San Michele all’Adige (2009), Brindisi (2010), Torrecuso (2011), Lamezia Terme(2012), Castelfranco Veneto e Asolo (2013).

L’edizione 2014 si è svolta a Bolzano dal 30 maggio al 1 giugno; le 10 commissioni internazionali composte da 80 persone tra enologi, enotecnici, assaggiatori, sommeliers e giornalisti del settore enogastronomico hanno valutato i vini in gara decretando il successo anche del nostro primitivo.

Scheda tecnica sintetica del Terramare Primitivo IGT Salento 2012

Al naso presenta note di prugna in confettura, violetta, erbe mediterranee e spezie. In bocca è equilibrato, maturo e persistente.

La vendemmia viene effettuata nella prima decade di settembre. Dopo la pigiatura e diraspatura delle uve, la massa contenente il mosto macera per circa 7 giorni alla temperatura di 26-28° C. Il vino ottenuto affina per 2 mesi in barriques di primo e secondo passaggio.

Ha una gradazione alcolica di 13 gradi e una resa per ettaro di 10.000 bottiglie. L’allevamento dei vigneti, di età compresa tra i 25 e i 30 anni,  è a spalliera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *